Le migliori voci della nuova poesia italiana

Le migliori voci della nuova poesia italiana

Gregorio Scalise
Gregorio Scalise
La perfezione delle formule
6,71 €
6,71 €

La perfezione delle formule appare come una riflessione in versi sulla poesia nella quale, però, Scalise conferma in pieno la velocità asciutta del suo stile, la grande intelligenza e l’ironia estrosa del suo pensiero poetico, il che gli consente di rendere lieve e vivace, concreto nelle situazioni che introduce, un tema non proprio agevole. Basti pensare, per esempio, a certe uscite epigrammatiche inserite nel corpo del testo, per averne la più felice prova: “La poesia non è un atto di dolore, anche se solo l’angoscia è una giusta / consigliera”.

Ma in questo libro, più ancora che dalla riflessione sulla poesia, Scalise sembra preso dall’osservazione e dalla considerazione sul tempo. O dal rapporto che esiste fra tempo e poesia. Già nel primo testo avverte che “tutto è premonizione”, poi si figura “quel rapido gesto / che rende presente il presente”. Ma il passato rigurgita senza fine, e infatti si continua a parlare di “eventi scomparsi”, di “sensazioni già vissute”. Del resto non siamo che “uomini vestiti di tempo”, ben consapevoli del nostro poco essere: è sempre il tempo / e la sua successione / a configurare la miseria del presente. Ma, appunto, si può cogliere un legame tra questi due temi forti del libro, e infatti l’autore dice con chiarezza: “lo scorrere delle ore è quasi parallelo / alla scelta dei versi, / tempo e poesia sono sentimentalmente / legati”.

Beffardo e malinconico, Scalise ci offre – nei ritmi della sua scrittura, nei meccanismi del suo ragionare in versi – un nuovo eccellente esempio di come nell’imperfezione della nostra mente, nel suo essere luminosa e orrendamente monca, possano coesistere, possano comporsi fino confondersi, razionalità e assurdo, percorsi logici e spirali d’insensatezza.

Acquista su

ISBN 9788883360053
Prezzo: 6,71 €
Formato: cm 11,5x21
Anno: 2000
Numero Collana: 6
Pagine: 76
Gregorio Scalise

Gregorio Scalise (Catanzaro, 1939 – Bologna 2020) è poeta, drammaturgo e scrittore. Ha pubblicato le seguenti opere di poesia: A capo (Geiger, 1968), L’erba al suo erbario (Geiger, 1969), Poemetti nel Quaderno collettivo n.1 (Guanda, 1977), La resistenza dell’aria (Mondadori, 1982), Gli artisti (Lunario nuovo 1986), Danny Rose (Amadeus, 1989), Poesie dagli anni ‘90 (Orizzonti meridionali, 1997), Controcanti (Quaderni del circolo degli artisti, Faenza 2001), Nell’ombra nel vento (Art, 2005), Opera-opera poesie scelte 1968-2007 (Luca Sossella editore, 2007).

È incluso in antologie italiane e straniere.

Le opere di saggistica sono: Bruciapensieri (Il cavaliere azzurro, 1983), Ma cosa c’è da ridere (Synergon, 1993), Talk show system (Synergon, 1995), Pensieri sulla guerra (Gruppi consiliari Verdi (a cura di), Bologna 2000), La contraddizione iniziale (Nuova Editrice Magenta, 2006).

Per il teatro ha scritto tra gli altri i testi Il pupazzo azzurro (1979), Milena risponde a Kafka (1986); Marylin 5 agosto (1988), Tutte le donne del viaggiatore (2000), Sartre (2007), Richiesta di danni alla sinistra (2007).

 

Libri della stessa collana

JOB06914RABONI_COP
Davide Cortese
Il volto indigeno
12,00 €
JOB06914RABONI_COP
Vito Plumari
Margini occasionali
15,00 €
JOB0023BORTOLUSSI_Copia di COP
Stefano Bortolussi
Esilienze
12,00 €
JOB01223CESCON_COVER WEB
Roberto Cescon
Natura
14,00 €
JOB00023NERI_Copia di COP
Giampiero Neri
Un difficile viaggio
16,00 €
JOB0023FUNGI_Copia di COP
Giovanna Fungi
Sono piena di parole
16,00 €
N-eide
Maurizio Clementi
N-eide
11,00 €
Primo piano increspato
Emilia Barbato
Primo piano increspato
11,00 €
Solo un colombo azzurro
Anna Maria Di Brina
Solo un colombo azzurro
14,00 €